domenica 5 maggio 2013

In arrivo (forse ed in ritardo) l’elenco-anagrafe delle opere pubbliche inco...

 
 

Inviato da Massimo tramite Google Reader:

 
 

tramite Guido Scorza di Guido Scorza il 28/04/13

E' firmato Corrado Passera, Ministro – ancora per qualche ora – delle infrastrutture e dei trasporti, il decreto, datato 13 marzo ma pubblicato in Gazzetta Ufficiale solo lo scorso 24 aprile, intitolato "Modalità di redazione dell'elenco-anagrafe delle opere pubbliche incompiute".

La storia del provvedimento, varato in attuazione di quanto previsto nel famoso "Decreto Salva-Italia" [n.d.r. definizione, considerati i risultati, decisamente ambiziosa] è sintomatica della sostanziale incapacità di azione e coordinamento del Governo uscente e dovrebbe rappresentare un monito per l'Esecutivo che sta per insediarsi.

Vale la pena ricordarla.

Dopo diciotto giorni di Governo, l'Esecutivo del Professor Monti, presenta al Paese il suo primo – sarebbe poi stato seguito dal più lungo elenco di decreti legge mai varati in un intervallo così breve da un Governo della Repubblica – Decreto Legge contenente "Disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici".

"Chiamatelo Salva-Italia", dice il Premier uscente a cittadini e giornalisti.

Il Decreto contiene, tra l'altro, all'art. 44 bis una disposizione che stabilisce che le amministrazioni centrali e quelle locali siano tenute a predisporre, pubblicare ed aggiornare un elenco delle opere pubbliche rimaste – per qualsivoglia ragione – incompiute ed incarica il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti di varare entro tre mesi un regolamento attraverso il quale stabilire le modalità di redazione e pubblicazione di tale anagrafe.

(segue qui su L'Espresso)


 
 

Operazioni consentite da qui:

 
 

Nessun commento: