lunedì 18 febbraio 2013

Fotofinish e photoshop

Mario Monti - Caricature
Mario Monti - Caricature (Photo credit: DonkeyHotey)
Internet è come l’aviaria si attacca e se il corpo è sano non succede nulla, ma se è debole e malato si può morire. Con una differenza è un’aviaria che ci sarà sempre , dunque bisogna stare sempre vaccinati g
iovani e vecchi, uomini e donne, sinistri e destri, rivoluzionarie e conservatori. Nella corsa all’ultimo voto utile staff e leaders si intrappolano da soli  ignorando poche leggi semplici. La prima: non puoi configurare un messaggio, immagine, o frase per un mezzo o una piattaforma specifica, parchè non sai come e attraverso quale piattaforma arriverà. La seconda che ne deriva, ci deve essere coerenza in sè nelle notizie che dai sui tuoi comportamenti, credibilità ed empatia,  perchè i veri protagonisti della tua compagna sono quelli che mobiliti, che diventano i tuoi media, sottoscrittori, evangelizzatori lloro raggiungono i tuoi elettori. I media siamo tutti
Due  o tre episodi: Monti e i cagnolini. Ma lo sa il prof che per parlare su internet di cose banali a limite della stupidità e della inutilità si usa lolling cats e che coi cani è lo stesso? Ancora: se si sfidano gli altri leaders sulla trasparenza, sull’ ipotesi di confronto diretto, farlo leggendo un “gobbo” non porta fortuna e più lo si guarda, più la sfida sembra venire da un pensionato miope e indottrinato invece che da una risorsa della Repubblica.  Bersani: hai un bel vantaggio, non hai scelto le piazze ma Renzi e le Tv, e va bene . Ma che senso ha allora fare un confronto con Grillo che da un anno e più punta sulle piazze, mandare o far mandare una foto della Piazza con Pisapia di un anno fa? Rispondendo dopo alle polemiche: @Ditrast : Quante chiacchiere per una foto postata. Sempre una piazza di centrosinistra era. Ne abbiamo talmente tante di piazze che ci confondiamo..;) Potevate metterci tutta l’audience di Sanremo con l’Armata rossa. Con la Geloni che dice che pure la piazza di Grillo è Photoshoppata. Uff internet delle creature!
Oscar Giannino Interview
Oscar Giannino Interview (Photo credit: Italy Chronicles Photos)
Infine  Giannino e il mistero del Master di Chicago. Zingales lascia il movimento perchè Giannino asserisce di aver conseguito il master a Chicago presso la sua università. Clamorosa esplosione soprattutto perchè qualcuno da tempo sta tentando di inserire il nome di Giannino tra gli ex-alumni del prestigioso istituto culla del neo liberismo. Ahimè l’effimera e revolving fame che stabilisce internet è roba che lascia traccia e si rivolta contro. Professor Zingales , anche nel suo bel Manifesto del Capitalismo si da conto di descrizioni inaccurate della realtà e 
English: Joi Ito, December 2008, at the Creati...
English: Joi Ito, December 2008, at the Creative Commons and Harvard’s Berkman Center for Internet & Society panel discussion: “The Commons: Celebrating accomplishments, discerning futures.” (Photo credit: Wikipedia)
delle ricette non sempre azzeccate fornite da correttissimi soloni dell’accademia da lei rappresentata. Eppure tanto Lei che Giannino del titolo di studio ve ne dovreste un pò fregare. Chicago o no. L’eliminazione del valore legale del suddetto titolo, è una delle ragionevoli ricette dei liberal. Tanto più perchè anche su scala globale, conta quel che studi e quel che fai, più che il bollino. Poi in quanto a titoli il prof Monti non lo frega nessuno eppure...Anzi il più famoso (forse) dei tecnologi globali Joichi Ito, veture capitalist, ideatore di tutto, ex dj etc, mai laureato, è stato messo  da poco a capo del prestigiosissimo Mit Media Lab dopo ponderata riflessione, ed in parte proprio per il carattere informale della sua formazione più rilevante della sua educazione, sopratutto per le prove che ha reso inventando dai Creative Commons a Technorati.
Oltre che per sputazzarsi tra simili, cazzeggiare e mandare a quel paese, Internet si può anche usare con moderazione e con intelligenza, ma forse quando non ci saranno più gli esperti di internet.      

Allegati: Photofinish e photoshop
Google Drive: crea, condividi e conserva tutte le tue cose in un unico posto. Logo di Google Drive
Enhanced by Zemanta

Nessun commento: