sabato 21 novembre 2009

Reinvanting

Tom Steinberg è il fondatore e direttore di of mySociety, nel Regno unito che cosa faccimo
questo UK. T FixMyStreet. Niente chichhiere sulla partecipazione .Metti il tuo codice stradale , segnala e via e la lista : problemi da risolvere (buche,allagamenti, marciapiedi rotti etc) .Problemi risolti. Nessuno fa affermazioni teoriche, politiche, iperpartecipatorie da "lotta con noi" . Problemi , richieste ,soluzioni
www.What do they know ?

il mondo dei social : vita , importanza emorte in una storia breve

venerdì 20 novembre 2009

La campagna Francese contro La legge antiitnernet

#pdfeu Jeremie Zimmerman: creating accessible campaigns on difficult
topics

http://twitter.com/civicolive/status/5894655255


Sent from my iPhone

Fantastico grafico sulla Storia dei Social Network

#pdfeu Boom,vita (e morte) dei Social Networks http://www.focus.com/fyi/other/boom-social-sites/

http://twitter.com/buzzico/status/5893632780


Sent from my iPhone

Come i partiti reinventano le loro relazioni con il pubblico

Me democracy ?

Il rischio è il mio mestiere


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Il rischio è il mio mestiere

"Il problema è che seguendo un approccio istintivo i rischi a cui si pensa sono sempre quelli più pubblicizzati dai media, e ciò non è assolutamente una buona guida per evitare e ridurre il rischio".  Una constatazione di buon senso che diventa lo spunto per una misurazione scientifica del rischio. Per quanto insopportabile dobbiamo rassegnarci [...]


Inviato da iPhone

venerdì 13 novembre 2009

The future of USA


Create fake magazine covers with your photos on FunPhotoBox.com

Rumori — The Frontpage

220.000 volte Feltri.
La tiratura dei giornali, come l’età delle signore, è uno dei misteri meglio custoditi al mondo. Bisogna dunque procedere con i piedi di piombo. Sembra però che Vittorio Feltri abbia davvero fatto il botto, come si dice a Roma: il suo “Giornale” avrebbe raggiunto questa settimana le 220.000 copie. Niente male, soprattutto per Feltri: una parte del suo stipendio, infatti, è legata alla tiratura. Non altrettanto bene andrebbe invece “Libero”, in parte cannibalizzato proprio dal “Giornale”.

E qualcuno si dice certo che Belpietro stia già facendo le valigie, destinazione Rai2, per lasciare la poltrona a Franco Bechis.

Marrazzo batte tutti.
Se si fosse ripresentato alle elezioni, il prossimo marzo, Piero Marrazzo avrebbe stravinto contro qualunque avversario. Questo, a quanto pare, uno dei risultati più sorprendenti di un sondaggio promosso dal Popolo della Libertà in vista delle candidature per le Regionali. Né la Polverini, né Tajani, né altri avrebbero potuto battere il governatore uscente. Ma le cose sono andate altrimenti e il centrodestra tira un sospiro di sollievo.

Il sollievo di Draghi.

Le solite malelingue giurano che a tirare davvero un sospiro di sollievo dopo la sentenza Zunino non siano stati i vari Passera, Profumo e compagnia cantante, ma il governatore della Banca d’Italia in persona, Mario Draghi.  Che non avrebbe certo voluto vedersi rivoltato come un calzino mezzo sistema bancario italiano, soprattutto di questi tempi. Resta però un dubbio: come l’avrà presa Tremonti?

Posted via web from massimomicucci's posterous

CHICCO TESTA-Articolo Il Riformista - 13 novembre 2009

Posted via email from massimomicucci's posterous

CHICCO TESTA-Articolo Il Riformista - 13 novembre 2009

giovedì 5 novembre 2009

Un paese e un governo a banda stretta

Un Ministro che pormette i 2 mg a tutti i cittadini (brunetta) , un altro che pala cnora di piani regionali per la banda larga al 2012 (Romani) e finalmente il sottsegretario alal presidenza del consiglio Letta , che assicura che i soldi per il piano della banda larga non ci sono
L'opposizone tuonerà..piuttosto brontolerà a 56 K .....Tutti preferiscono progetti cortotermisti, piuttosto che affronatare il vero dopo crisi. Quello che sarà condizionato da scelte selettive , che redistribuiranno le carte della competitività tra paesi. Di questa competitività fa parte l'ambiante business friendly e dunque internet friendly e broad band friendly.
Il settore più avanzato , e competitivo finora , quello delle telcos ,sta conoscendo quello che chiamerei il più grave paradosso del nostro futuro : ha garantito valore aggiunto, innovazione, crescita e vantaggi per i consumatori , ma viene ancora "regolato" secondo regole asimmetriche. Prprio a casua delle innovazioni introdotte dalle nuove tecnologie : aumentano i clienti, i dati sacambiati , diminuiscono i costi diproduzione , distribuzione e promozione dei prodotti-servizi, col risultato che i revenues diminuiscono mentre aumentano i bit di traffico. Una convargenza crescente : quella di device , contenuti , piattaforme e utenti , crea due divergenze : spezzettamento normativo regolatorio e divaricazione dei ricavi sul mezzo (rete o device) .
In questa circostanza risulta curioso
a) che soprattutto in Italia le misure di sostegno alla economia non riguardino affatto l'innovazione e le tlc
b) che la conclamata necessità di larga banda sia disattesa da Stato (per ovvie ragioni) e dagli operatori, cui o stato continua solo ad imporre regole burocratiche , senza negoziare vantaggi
d) che gli operatori continuino a lavorare , con scarsissimi risultati , rivolti solo alla ricerca di un differenziale regolatorio favorevole , di un supporto pubblico di una "toppa finanziaria" attraverso una riorganizzazione delle compagini societarie.
e) nessuno in Italia stia investendo