mercoledì 21 gennaio 2009

I: ANSA Anteprima



----- Messaggio originale -----
Da: Francesca Buttara
A: Antonio Napoli; Massimo Micucci
Cc: Riccardo Tessari; Carlo Prato <c.prato@true-rp.it>; Ylenia Politano; Alessia Lini <a.lini@retimediaaffairs.it>; Manuela Indraccolo; Anna Marilia Cioni
Inviato: Wed Jan 21 15:02:47 2009
Oggetto: ANSA Anteprima

CRISI: ATTALI, SI POTEVA PREVEDERE ED EVITARE SFACELO   (ANSA) - ROMA 21 GEN - ''La crisi finanziaria la potevamo prevedere gia' cinque anni fa, e poteva essere evitata. Soprattutto si poteva evitare lo sfacelo finanziario e lanazionalizzazione delle banche''. Ad affermarlo e' Jacques Attali, professore universitario ma conosciuto ai piu' come economista del 'futuro', ospite in un convegno di presentazione di un lavoro dal nome suggestivo, ''Anteprima'', organizzato da Reti oggi a Roma.  Attali parla ampiamente della crisi finanziaria: ''In realta 'la recessione e' appena cominciata'' e come se non bastasse l'attuale ''societa''' sembra ''condannata a vivere di emergenzee di gravita'''. Anche Mario Abis, presidente di Makno (una societa' che conduce indagine di scenario), si trova d'accordo con Attali: ''La crisi era prevedibile, e' stata prevista, e chi lo ha fatto non e' stato creduto''. Per di piu', osserva l'economista che guarda al futuro del Pianeta, ''stiamo entrando in quella che viene definita un'economia della gratuita''', dove ogni forma di ''sapere sara' gratuito'' e fruibile. Mentre l'unica cosa che ha ''veramente e sempre piu' valore e' il tempo''. (ANSA).     Y99-GU21-GEN-09 14:34 NNNN



Nessun commento: