mercoledì 31 dicembre 2008

sistema giulietta



La lobby al tempo di Romeo e Il sistema Giulietta
Il sistema Romeo : secondo i giudici si tratta di una associazione criminale rivolta a condizionare la politica su scala nazionale ; un "network" , ha scritto un giornale in cui c’erano politici tecnici e funzionari, cui veniva promessa carriera,vantaggi. Il reato contestato è aver predisposto i termini di una gara mai realizzata a napoli e poi aver commesso una serie ci altre possibili illegalità analoghe.
Secondo quel che è noto finora dalla difesa degli imputati : il network c'era ,ma era un sistema di relazioni (alcune utili altre meno) richiesto e ben visto dalle autorità , necessario per garantire il funzionamento e la ideazione di servizi che sul proprio patrimonio immobiliare quasi nessun comune o ente era capace di gestire in proprio.
Quale che sia l’esito delle indagini ed il lavoro dei giudici il processo mediatico è già concluso, poiché è noto le regole della stampa impongono un giudizio e senza possibilità di ricorsi o ulteriori istanze dal taglio e la posizione degli articoli e dei titoli dei primi giorni. Archiviazioni , assoluzioni e prescrizioni : non ci sono nel circuito mediatico , né corti d’appello né cassazioni.Ci sono le smentite di legge. Tanto meno valgono nel tempo di internet : dove i bit si allineano in database eterni. Nè su Google dove la ricorsività dei clic , dei ranking automatici fa si che in poco tempo si possono avere per una turbativa d’asta più clic di Totò Riina. Per questo Giulio Andreotti resta per molti, giovani e non, intellettuali e tassisti, il capo della mafia o quello che ha baciato Riina. Intendiamoci la stampa non ha fatto indagini , sulla base delle intercettazioni e dei comunicati della Procura : ha emesso un verdetto A prescindere. Direbbe Totò.
Il network integrato dei Santoro, Grillo e i Travaglio, conosce il meccanismo perfettamente Blog,Spettacoli satirici, vendita di Videocassette ed instant book, processi in diretta, indagini a sensazione , inseguimenti di qualche parlamentare.., rilanci su You tube . La stampa confindustriale "deplora" il benchmark di Romeo rispetto ai rispettabili concorrenti : “troppi profitti”, condanna aggiuntiva per eccesso di profitto in gestione di impresa ! --Segue

Nessun commento: