mercoledì 24 dicembre 2008

Adessio chi paga per il danno di immagine ?

D'Alfonso libero, revocati i domiciliari all'ex sindaco di Pescara


L'ex sindaco di Pescara, Luciano D'Alfonso, torna libero. Lo anticipa oggi, dedicandogli l'apertura del giornale, il quotidiano "la Repubblica". Dopo dieci giorni trascorsi agli arresti domiciliari, con l'accusa di avere incassato tangenti, il giudice per le indagini preliminari Luca De Ninis, notificherà a D'Alfonso la revoca della misura cautelare.

Repubblica annuncia che il giudice per le indagini preliminari ha firmato l'ordine di scarcerazione, che non è stato ancora depositato, per il sindaco di Pescara e segretario del Pd abruzzese Luciano D'Alfonso, ritenendo che le accuse che gli vengono imputate non riguardano
episodi di corruzione ma di finanziamento illecito. Il quotidiano critica il modo in cui è stata gestita l'inchiesta "Sette giorni e il giudice si smentisce, così scompare la banda dei corrotti", "la capriola del gip è spettacolare. Perché non è la semplice ammissione di un errore. Se possibile, è qualcosa di più e di peggio".

A questo articolo si accompagna anche il duro commento di Giuseppe D'Avanzo dal titolo "Tra pm avventurosi e cattivi legislatori". Il quotidiano riferisce inoltre che, nell'inchiesta sugli appalti a Napoli, l'imprenditore Alfredo Romeo è stato intrerogato per cinque ore dai magistrati, respingendo tutte le accuse e che è stata ascoltata in procura anche il sindaco Rosa Russo Iervolino che si è detta "delusa" dai suoi assessori.

Nessun commento: