martedì 5 febbraio 2008

Can we Change ?...They can change (post lunghissmo)

La domanda e' d'obbligo Per chi ha alle spalle sessantotto e il settantacinque e il settantasette e gli viene la nausea della commemorazioni, perche' li ha ammazzati entrambi nella versione italiana. Per chi come me ha costruito molto e molto tirato la corda ai vecchi miti senza poter rompere l'elastico per tempo. Per chi non si rassegna all'unico paese del mondo dove persino i rockers sono attempatelli..Non e' un fatto di generazione ma di rigenerazione. RADICALE !!!

Il partito democratico doveva nascere (almeno) prima delle ultime elezioni europee. E invece tutti a spiegarmi che no l'ulivo non serviva . E moh ! Certo questa rigenerazione non possiamo chiederlo a chi come molti miei coevi, coetanei,sofisticati tattici e strateghi.... vantavano la vittoria di un funzionario di partito come la dimostrazione della immodificabilita' del primato della politica e delle forze politiche. Nemmeno possiamo chiederlo a quelli che : dopo aver pensato che avrebbero vinto... e dopo aver perso ,non hanno esercitato tutta quella superiore strategica e tattica che gli veniva da decenni di primato della politica . Noo si sono accapigliati per le cariche istituzionali ! Cosa di cui oggi regaolarmente si dolgono.







Tutto questo e' finito (ancorche' nobilmente vestito), nella discarica della storia. Inutile parlare di raccolta differenziata. Il pd ha bisogno di energia rinnovata e anche molto di nucleare pulito.

E allora ? Allora sul filo di quanti hanno detto "facciamo un passo indietro", dico bravi , e fatelo fare anche agli altri. Coetanei miei politici ormai immaginarii ..... ma non immagnativi, di tutte le confessioni Fate quel che avete detto a volte .... Date dei consigli fate i consulenti (meglio non i maestri) Per favore ...Sottraetevi al format della casta ,o a quello da isola dei famosi della politica e trovatevi un impegno.

Proviamo con un sussulto altruistico verso quanto e quanti, innanzitutto giovani,innanzitutto donne e innanzitutto comunita' e progetti per....vgliono cambiare l'Italia, che sta cambiando gia' nella vita di tutti i giorni . Via le vecchie bandiere del cambiare il mondo e la testa degli altri. Meglio quelle del fare, dell'imparare dell'apprendere e dello scegliere. Appoggiare i Talenti e sottrarli alla discriminazione dell'immobilismo baronale. Rompere. Le catene dello stato onnipresente, ma impotente e senza cuore.Rompere con la paura del mercato democratico e imporne la correttezza e l'accesso Rompere la ipocrisia del posto fisso in favore di quella dei diritti minimi.Fare solidarieta' e non assistenza.

Basta con il "nonsipuoismo" del pubblico impiego che seleziona in base alla anzianita' e non al merito.
Per crederci e farci credere bisogna impegnarsi per un altra classe dirigente. Nuova,classe,dirigente. Sostenere giovani circuiti non assistiti e non tradizionalisti e le idee che la abilitino.

UN desiderio personale Mi piacerebbe essere solo un Policy o servant "angel".

A disposizione di chi vuol fare davvero emergere un campo nuovo. Aiutare i democratici in un democratico passaggio di testimone abituarci alla selezione in base al merito....Meglio modesto coach che titolare patetico A questo sono disponobile a dare tempo.risorse e anche qualche entusiasmo,non ad una prospettiva personale perche'ci si afferma nel mondo e nella vita non nella politica.E a cinquantanni in spagna non si va in pensione certo, ma non si scende nemmeno in campo, ma si considera quasi esaurito il ciclo della politica e anche in GB e senza traumi.Tuareg fatevi vivi.
Mi piacere sostenere quelle idee, quelle persone e quei fatti del PD ma anche della politica in generale che incarnano questa linea. E che cosi' parlano con nuovo vigore ad un paese sfiduciato. Da loro possiamo avere vigore e dare una mano con coscienza e senza infingimento. Fuori gli eterni peter pan della politica! Quelli con una carta di identita' come la mia. E quelli di questa classe che comunuq ci sono li appoggero' pure se prendono questo indirizzo e sgombrano il campo dagli zombies Riprendiamoci la maturita' di chi avanzando trasferisce informazione sapere in cambio di nuove idee ...
They can change and we can help them....Come ? Mi piacerebbe un network altruistico che sostenga chi abilita il cambiamento....
Massimo Micucci

Nessun commento: