mercoledì 23 gennaio 2008

La crisi, il coraggio,la caparbieta' , l'orgoglio l'arroganza ?

Non capisco e non mi adeguo.Prodi vuol cadere o non cadere in Parlamento per provare che ? Che ha una risicatissima maggioranza senza uno dei partiti ?Ma si sa gia' eppoi ?
Non sarebbe meglio parlar chiaro proporre apertamente alla opposiziione di fare un governo per la riforma ? E Poi votare ??Visto che impedire anche il referendum sara' un altro schiaffo....alla ragionevolezza
L'unica via per Veltroni...e' quella di spappolare il format della Casta , dei partiti opposti alleati. E paralizzanti.
Ce la fara' non verra' annientato dagli around sixties che ci han portato qui ?

martedì 22 gennaio 2008

La politica in surplace è finita....


Il gruppo
Inserito originariamente da 100%Lia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il surplace è una tecnica usata nelle gare di velocità del ciclismo su pista con cui si rimane in posizione di equilibrio, fermi, sulla bicicletta per attendere il momento migliore per attaccare e sorprendere l'avversario.

Nel surplace non si può assolutamente poggiare il piede a terra né retrocedere per più di 20 cm; il suo scopo è quello di fare in modo che sia l'avversario a passare avanti costringendolo a tirare la volata sfruttandone il vantaggio della scia, per batterlo poi sullo sprint finale.

Un tempo nelle gare di velocità non era raro vedere due atleti confrontarsi nel surplace, per tempi anche molto lunghi. Il record in gara appartiene a Giovanni Pettenella che restò fermo un'ora e 3 minuti contro Sergio Bianchetto nella semifinale del campionato italiano a Varese nel 1968. Oggi il regolamento fissa il limite in 30 secondi.

Il 20 settembre 1975 Francesco Del Zio fissò il record in una prova apposita in 2 ore, 6 minuti e 15 secondi al Velodromo olimpico di Roma.
Non più politica...sul posto . Il mondo si muove !

Altra squadra altra prospettiva...please...

lunedì 21 gennaio 2008

Mastella ci ha lasciato...!!!


Ma se pò campà così...
Bertinotti,Mastella,Pecoraro Scanio...tutto insieme..
Ma se po fa? Se s'ha da votare please...famo con un partito che vada su una linea
riformista :
Obbiettivi :
doppio turno alla francese e
una sola camera
Costi della politica
bilanci dettagliati e leggibili degli
organismi costituzionali su internet
Dalla presidenza della Repubblca alle authorities
Abolire le province
e tutte le entità intercomunali
Unificazione dei istituti previdenziali entro sei mesi
Affidare il compito di una propsta di eliminazione enti inutili all'esterno


PD di programma...
primarie su progammi "aggregazioni" previe , su contenuti.
Chi ha fatto due legislature.....non è ricandidabile a meno di una scelta aperta voto
delle primarie degli aderenti
Leader under 60 almeno,
la metà degli eletti donne
la metà dei ministri donne
almeno il 30 % donne nei cda
la metà dei ministri sotto i quaranta
Inserimento dell'insegnamento ora di parità (lavori domestici)
Politica postindustriele postambientalista :
Inceneritori : piano nazionale entro due mesi.....con le regioni
Piano di investimenti pubblici e privati sull'industria ambientale
Avvio della ricerca e sperimentazione e investimenti sul nuovo nucleare
Servizi strumentali dello stato in outsourcing
a costi e ridotti e valori avanzati

Partito di aggregazioni e non di tessere...
ma è tardi sto sognando !!

venerdì 11 gennaio 2008

La monnezza in Rai



Il direttore di Rai Parlamento, Giuliana Del Bufalo, sta proponendo al Consiglio di Amministrazione della Rai la nomina del quinto vicedirettore, che andrà ad aggiungersi agli attuali altri 4 vicedirettori e ai 5 capiredattori, su un totale di 24 giornalisti in redazione
In sostanza nella testata giornalistica della Rai dedicata al Parlamento quasi un giornalista su due avrà posizioni di vertice, e quindi avrà a disposizione un solo soldato semplice su cui comandare. alla afccuia del risparmio e delle denunce contro la casta fatta dai giornalisti di tutte el consfessioni !!

domenica 6 gennaio 2008

I Cofirmatari del Complotto Franceschini, Veltroni,Berlusconi......

Sistema elettorale alla francese


.....ma che siamo impazziti ? Chi ?

Presentato in data 27 giugno 2007; annunciato nella seduta pom. n. 179 del 27 giugno 2007.

SISTEMI ELETTORALI , ELEZIONI POLITICHE , CAMERA DEI DEPUTATI , SENATO DELLA REPUBBLICA

dalla relazioneIl sistema elettorale che si intende introdurre con la presente disciplina si richiama a quello in vigore in Francia per l’elezione dei membri dell’Assemblea nazionale e si caratterizza quindi per la reintroduzione dei collegi uninominali, estesi a tutti i seggi in palio per la Camera dei deputati e per il Senato della Repubblica, e per la previsione del secondo turno eventuale, cui si accede qualora nessun candidato abbia ottenuto la maggioranza assoluta al primo. Al secondo turno, si dà luogo ad un ballottaggio tra i due candidati che abbiano raggiunto il maggior numero dei voti validi. Com’è noto il sistema elettorale francese ha garantito in quel paese una progressiva e non artificiosa ricomposizione del sistema dei partiti lungo uno schema di tipo bipolare.
Esso consente sia l’espressione dell’autonomia delle forze politiche al primo turno sia un’aggregazione al secondo e assicura quella vicinanza tra eletto ed elettore che nel nostro sistema è stata duramente colpita dal recente sistema elettorale fondato su liste bloccate e lunghe.


De che stamo a parlà ?

Ah già ma allora Veltroni non era stato eletto leader !

American ganagster ottimo film di Ridley Scott


Harlem, 1968. Frank Lucas, gangster nero e "ricercato", ama la famiglia, prega in chiesa e fa la guardia a Bumpy Johnson, un "padrino" che accoglie le suppliche di Harlem e distribuisce tacchini il Giorno del Ringraziamento. Richie Roberts, detective ebreo e incorruttibile della contea di Essex, sta divorziando dalla moglie, ha dimenticato di dire le preghiere e dà la caccia ai malavitosi e ai distributori di tacchini.Poi frankie prende il posto di Bumpy e arriva a controlare tutto il traffico di droga ....
Dentro una fotografia livida e bluastra, sotto un cielo che piove pioggia e neve, si fronteggiano due eserciti: da una parte i gangsters e i poliziotti corrotti della Unità Speciale della Narcotici, dall'altra gli agenti di Roberts, "puri" come l'eroina spacciata da Lucas. Da una parte il caos, dall'altra l'ordine
fino alla resa dei conti
Vale la pena davvero, è stato il miglior film di Natale !!!
Tratto da una storia vera.