mercoledì 5 dicembre 2007

Putin elezioni...


Ho diverse occasioni di collaborare con entità ufficiali e non della federazione russa e mi pare che della federazione Russa sappiamo ancora poco.
I diritti umani sono una esigenza insopprimibile e in Russia ci sia molto ma molto cammino da fare...Curiosamente però sulla Russia le pagine sono solo o sui dissidenti o su Gazprom....Ho letto una interessante invece intervista di Evtuschenko e la posizione di gorbacev, questi senza negare i problemi che esistono e le illeberalità gravissime, sottolineano che il fenomeno Putin ha a che fare con la ripresa di una identità russa che non non è un male di per sè: I cittadini russi vedono in Putin un garante sui temi della sicurezza interna e esterna l'icona di un riscatto. Il giudizio sulle elezioni e sul livello di garanzie è insoddisfacente ma certo differenziato anche a occidente; ma c'è meno libertà in Russia che in Cina ? Io credo di più.. La libertà di intrapresa economica ha la stessa dignità di quella di voto e di espressione o no ? E non vanno incoraggiate tutte ? Le posizioni Statunitensi e Inglesi non sono influenzate anche esse da temi economici energetici ? Ci vorrebbe maggiore equilbrio nel giudizio e più elementi concreti. altrimenti scopriamo ad esempio che i primi ministri non sono quelli che i russologi avevano previsto e nessuno ne rende conto;che in parlamento il partito di Putni prende oltre il 60 % dei voti. Certamente anche l'atteggiamento esterno può influire positivamente su questi orientamenti, ma anche col dialogo. Visto che di scandali, spie, servizi, ritardo e dubbi sulla corretetzza del voto siamo pieni tutti. Il che non siglifica giustificarli in Russia, ma vedere tutto in una luce diversa. Un paese che è uscito dal comunismo, si è salvato dal baratro di una crisi quasi definitiva...e cerca una strada di affermazione va aiutato senza debolezza e senza presunzione...

Nessun commento: